Da "PROVINCIA GRANDA" del 25/02/2011

Ceva: dalla Scuola di danza cebana protagonista nel mondo della danza

Articolo_Prov_Granda_20110225

CEVA - C'era anche un pò del Cebano e del Monregalese, al 61° Festival della Canzone Italiana di Sanremo.
Infatti sul palco dell'Ariston, tra i ballerini scelti dal coreografo Daniel Ezralow per aprire le cinque serate dell'evento canoro più importante del Paese, c'era Massimo Margaria, 20 anni di Briaglia.
Massimo, frequentava ancora la scuola elementare quando si presentò alla scuola di danza di Ceva "Doppie Punte" diretta da Alessandra Giovana.
"Adoro ballare». Furono le sue prime parole e bastò poco per sciogliere ogni riserva e convincere la direttrice della scuola che quel ragazzino dai capelli ricci e gli occhi scuri come il carbone aveva del talento.
Un talento che non andava sprecato e che spinse Alessandra Giovana a preparare Massimo per l'audizione che, se superata, gli avrebbe consentito di essere ammesso al Liceo d'Arte e Spettacolo Teatro Nuovo di Torino (indirizzo Coreutico).
Il giudizio della commissione riunita per decidere sull'ammissione fu unanime e dal settembre 2004 Massimo iniziò a frequentare il Liceo Coreutico che gli ha garantito, grazie agli insegnamenti di danza classica, moderna e repertorio, l'acquisizione di quella padronanza della scena che, una volta diplomato, gli ha permesso di "spiccare il volo".
Nonostante la giovane età, Massimo può infatti vantare una serie di collaborazioni che lo hanno fatto crescere professionalmente e artisticamente, fino a farlo notare da Luciano Cannito, uno dei più affermati coreografi italiani i cui lavori sono stati rappresentati in numerosi teatri del mondo, dal Metropolitan di New York alla Scala di Milano, dalla Piace des Artes di Montreal al Teatro dell'Opera di Roma, oggi in tournée con la Carmen (prima ballerina Rossella Brescia) che vede, tra i ballerini impegnati, lo stesso Massimo.
Dalla scuola "Doppie Punte" di Ceva al Teatro Nuovo di Torino passando per Firenze, Roma ed il Festival di Sanremo per approdare in Europa con la Carmen: è questa la parabola di questo nostro concittadino di cui non possiamo che essere fieri e a cui auguriamo un brillante futuro di successi e soddisfazioni.
Nella foto, sinistra Massimo Margaria, con la direttrice della scuola di danza Doppie Punte, Alessandra Giovana.